Bitcoin risale fino a 34.000$ dopo aver azzerato i guadagni del 2021

23 Giugno 2021, di Redazione Wall Street Italia

Il bitcoin segna +4% nelle ultime 24 ore a 34.128 $ (dati CoinDesk) dopo che ieri era sceso sotto i 30mila dollari toccando un minimo a 28.600 dollari, il minimo dall’inizio di gennaio. La criptovaluta aveva toccato ad aprile un picco storico a quasi 65.000 $.

In risalita anche l’Ethereum tornato sopra i 2.000 $ (+4,1%), il Cardano a +7% e il Dogecoin a +9%.

Le notizie che hanno contribuito ad affossare il settore negli ultimi giorni hanno fatto sentire le proprie ripercussioni a più riprese. Questo lunedì la Banca centrale cinese ha intimato Alipay e alcune altre grandi banche cinesi a chiudere i propri servizi di trading in asset crittografici. La Cina, parallelamente, sta conducendo una campagna contro le attività di mining, prevedendo di arrivare a chiuderne circa il 90% del totale, ha affermato il giornale controllato dal partito Comunista cinese.

Sullo sfondo, restano le incertezze sulla regolamentazione sulle criptovalute, una materia che il Tesoro Usa ha deciso di prendere sul serio, denunciando le problematiche che possono emergere sotto il profilo dell’evasione fiscale e del riciclaggio.