Bitcoin allunga sopra i 51.000$, balzo di +22% in una settimana

6 Ottobre 2021, di Redazione Wall Street Italia

Si conferma stamattina la corsa del bitcoin. Dopo che ieri la criptovaluta maggiore al mondo è risalita sopra i $ 50.000, il livello più alto a circa un mese, oggi si conferma in salita a 51.670 $ (+4,7% nelle ultime 24 ore). Bene anche l’Ethereum a ridosso dei 3.500 $ (+3,1%). Secondo alcuni esperti il riacutizzarsi dei timori inflattivi e la volatilità dei mercati azionari potrebbe aver favorito il bitcoin. “I timori di inflazione stanno guidando una rinascita delle criptovalute e non credo che passerà presto”, afferma Chris Kline, chief operating officer e co-fondatore di Bitcoin IRA.

La US Bank, la quinta maggiore banca retail degli Stati Uniti, ha annunciato ieri che il suo servizio di custodia di criptovaluta è disponibile per i gestori di fondi. La vice presidente della divisione per la gestione patrimoniale e per i servizi di investimento della US Bank, Gunjan Kedia, ha spiegato che la banca in tal modo aiuterà gli investitori a memorizzare le chiavi private per Bitcoin, Bitcoin Cash e Litecoin con l’aiuto dei NYDIG. Kedia ha anche annunciato che presto arriverà anche il supporto per altri asset digitali come l’Ethereum.

Sul fronte opposto ieri l’ex presidente Donald Trump è tornato a ribadire le sue preoccupazioni sul fatto che le monete digitali in rapida proliferazione rappresentino una minaccia per lo status del dollaro USA come valuta di riserva globale. Tra i detrattori delle criptovalte si conferma il numero uno di JP Morgan, Jamie Dimon, che ha affermato che la criptovaluta, che ora ha un valore di mercato di circa 970 miliardi di dollari, è “un po’ di oro da pazzi”, aggiungendo che “non ha valore intrinseco” e si aspetta che i regolatori la regoleranno.