Berlusconi, “il caso Vivendi è costato a Mediaset 100 milioni di euro”

23 Marzo 2017, di Alberto Battaglia

L’affare tramontato fra Mediaset e Vivendi, che avrebbe dovuto acquistare Premium salvo poi tirarsi indietro sollevando le furie dell’azienda italiana “ci ha dato una mazzata”: queste le parole utilizzate dal vice presidente e ad della società, Pier Silvio Berlusconi, a margine di una conferenza stampa, “non sto parlando di perdite ma ha peggiorato i conti di Mediaset di una cifra vicino ai 100 milioni” di euro.

Le motivazioni specifiche di tali danni vanno “Dalla copertura sulle azioni perché c’era uno scambio di azioni (nell’accordo stretto con Vivendi, Ndr.) al periodo di interim management di Premium in cui ci hanno fatto comprare e fare accordi su cose che non avremmo fatto fino al rallentamento della politica commerciale”. Berlusconi ha poi lamentato il “rallentamento della politica commerciale che fino all’ultimo non è stata fatta e ci hanno fatto fare tutta una serie di iniziative promozionali”.

“E’ stata una mazzata, ma nel 2017 ci rifaremo”, ha promesso l’ad; Nei primi nove mesi del 2016 le perdite consolidate di Cologno Monzese si sono attestate a 116,6 milioni, complice, soprattutto la vicenda Premium.