Berlino, attentato al mercato di Natale: è caccia a un tunisino. Isis rivendica

21 Dicembre 2016, di Daniele Chicca

Continua la caccia all’uomo a Berlino. Dopo aver rilasciato il richiedente di asilo pachistano sospettato dell’attacco al mercatino di Natale di lunedì 19 dicembre, che ha fatto 12 morti e 49 feriti, la polizia tedesca continua a cercare l’attentatore, un uomo di origini tunisine, che ha investito la folla con un camion e che si presume sia o siano ancora a piede libero.

Tra le vittime ci sono anche degli stranieri e in Italia si teme per la vita di Fabrizia Di Lorenzo, 31enne abruzzese di Sulmona, di cui non si hanno notizie e il cui telefonino è stato trovato sul luogo dell’attentato. L’attacco è stato rivendicato dal gruppo jihadista dell’ISIS, che però non ha identificato l’attentatore né ha fornito prove sostanziali del suo coinvolgimento.