Banco BPM supera i requisiti prudenziali della BCE

27 Febbraio 2017, di Alessandra Caparello

MILANO (WSI) – Banco BPM supera ampiamente i requisiti prudenziali determinati per il 2017 da parte della BCE. A renderlo noto la stessa banca dichiarando di aver ricevuto lo scorso 24 febbraio la notifica in merito alla SREP decision dell’istituto europeo.

La BCE ha determinato per il 2017 i seguenti requisiti prudenziali su base consolidata: 8,15% Common Equity Tier 1 ratio, secondo i criteri transitori in vigore per il 2017, 10,40% Total SREP Capital requirement, secondo i criteri transitori in vigore per il 2017  e 11,65% Total Capital ratio.

Il Gruppo Banco BPM al 31 dicembre 2016 ha un Common Equity Tier 1 ratio proforma sulla base dei dati delle banche partecipanti alla fusione pari al 12,30% in termini phase-in (11,42% in ottica fully phased) e un Total Capital ratio pari al 14,94% in termini phase-in (13,84% in ottica fully phased).