Banche scatenate: +3% anche Intesa Sanpaolo. Piazza Affari punta su accordo Unicredit-Mps

5 Ottobre 2021, di Redazione Wall Street Italia

Nuovo strappo al rialzo dei titoli bancari di Piazza Affari. In generale a correre è tutto il settore bancario europeo con lo Stoxx Banks che segna +2,2% a metà seduta. Le banche sono il settore più performante in Europa quest’anno beneficiando della forte ripresa economica e dei rendimenti più elevati dei titoli di Stato.

A Piazza Affari spiccano i balzi di Banco BPM (+3,6%), seguita da Unicredit (+3,4%); quest’ultima rimane al centro del risiko con gli investitori che continuano a guardare alla partita per MPS. L’esito delle elezioni amministrative, con il ritorno di Enrico Letta in Parlamento dopo aver vinto le suppletive a Siena, potrebbe rappresentare un ulteriore assist per i negoziati in esclusiva di Unicredit con il Tesoro per valutare l’acquisto di una porzione importante di Banca MPS. In aggiunta, Unicredit si giova oggi delle revisioni al rialzo dei prezzi obiettivo decise oggi da UBS (tp passato da 13,55 a 14,45 euro) e da Equita.

Molto bene anche Intesa Sanpaolo con oltre +3% a in soffia dai 2,50 euro.