Banche, dalla crisi finanziaria eroso il 77% del valore di mercato

18 Maggio 2017, di Alberto Battaglia

Dall’inizio della crisi finanziaria ad oggi il settore che ha sofferto di più in termini di capitalizzazione di mercato è quello delle banche, soprattutto in Italia: è quanto scrive un approfondimento del Sole 24 Ore, nel quale si stima che chi avesse investito 100 euro nel settore bancario italiano a inizio 2007, oggi dovrebbe accontentarsi di 23,3 euro. L’indice bancario in termini di ritorno totale (compresi dividendi e aumenti di capitale) ha ceduto, infatti, il 76,7%. I titoli più colpiti, non era difficile indovinare: Mps (-99,8%) e Carige (-99,2%). Fra le migliori, invece, ci sono le performance di Banca Generali (+255%) e Ifis (+383%).
Il Ftse Mib, nello stesso periodo, ha perso il 52%.