Banca Progetto torna in utile nel 2020

2 Marzo 2021, di Mariangela Tessa

Il Consiglio di Amministrazione di Banca Progetto S.p.A., la banca digitale specializzata in servizi per le piccole e medie imprese italiane e per la clientela privata guidata dall’AD Paolo Fiorentino, ha approvato nei giorni scorsi i dati preliminari dell’esercizio 2020.

I risultati finanziari evidenziano un totale attivo di euro 2,5 miliardi, un utile netto di euro 12 milioni (senza considerare effetti economici positivi per ulteriori euro 9 milioni legati a imposte anticipate) e un CET 1 Ratio vicino al 20%, che si confrontano rispettivamente con un totale attivo di euro 1,2 miliardi, una perdita netta di euro 7 milioni e un CET 1 Ratio del 16,6% registrati alla fine del 2019.

Le erogazioni alle imprese hanno avuto un’importante accelerazione a 1,1 miliardi di euro alla fine dell’anno, valore più che raddoppiato rispetto al primo semestre del 2020 (euro 400 milioni) e all’intero 2019 (euro 254 milioni).

Per quanto riguarda la clientela privata, nel corso del 2020 i finanziamenti erogati con la cessione del quinto sono stati pari a 230 milioni di euro, in crescita del 5% rispetto all’anno precedente, a fronte di una contrazione media degli impeghi di mercato pari al 9%.

La raccolta totale a fine 2020 si attesta a circa euro 1,4 miliardi, sommando quella da clientela retail, che conta oltre 25.000 clienti in Italia, Germania, Spagna e Olanda che possono beneficiare di un servizio totalmente digitale e quella da clientela corporate/financials.