10:48 martedì 7 Marzo 2017

Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca, via libera a fondi solidarietà

Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca hanno annunciato la costituzione di due fondi da 30 milioni di euro l’uno per sostenere gli azionisti in condizioni di disagio socio-economico. I fondi, si legge in due comunicati distinti, sono rivolti agli stessi destinatari dell’offerta pubblica di transazione e, per ottenere i soldi, i beneficiari dovranno rinunciare ad azioni risarcitorie nei confronti delle banche.

“Nello spirito di solidarietà e responsabilità sociale, oltreché nella volontà di ricostruire un rapporto di fiducia tra la Banca e i suoi soci risparmiatori, Veneto Banca ha ritenuto opportuno assegnare il compito della realizzazione dell`iniziativa alla propria corporate foundation, la Fondazione Veneto Banca. La Fondazione agirà su mandato dell’Istituto per l`identificazione e la valutazione delle comprovate situazioni di particolare disagio socio-economico. Il criterio base di valutazione sarà l’Isee, al fine di semplificare le procedure e accelerare i tempi di esecuzione”si legge in una nota di Veneto Banca.

L’iniziativa, conclude la nota, prevede la costituzione di una commissione, utile nella logica del dialogo tra la banca e i suoi portatori d’interessi nei territori di riferimento, che comprenderà le rappresentanze della società civile.

Breaking news

17:39
Piazza Affari chiude a -0,6%, Saipem sugli scudi (+4%)

Finale negativo a Piazza Affari, con Saipem in controtendenza. A Wall Street focus sulla Fed in attesa delle minute e dei conti di Nvidia

16:29
Wall Street, apertura cauta: S&P -0,15%

Apertura poco mossa dei mercati a Wall Street in attesa della trimestrale di Nvidia e dei verbali della Federal Reserve.

15:30
Nintendo acquisisce lo sviluppatore di videogiochi Shiver Entertainment

Il colosso giapponese dei videogiochi Nintendo ha annunciato l’acquisto dello sviluppatore americano Shiver Entertainment da Embracer Group, con impatto minimo sui risultati finanziari dell’anno fiscale in corso.

15:29
Petrolio, prezzi in calo: Brent a -1,42%, WTI scende dell’1,59%

I futures sugli indici petroliferi registrano un calo a causa delle previsioni di tassi di interesse più elevati negli Stati Uniti per un periodo prolungato, influenzati dall’inflazione persistente. Il Brent e il WTI hanno visto una diminuzione, mentre la Federal Reserve attende segnali più chiari di un rallentamento dell’inflazione prima di considerare riduzioni dei tassi.

Leggi tutti