Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca, via libera a fondi solidarietà

7 Marzo 2017, di Mariangela Tessa

Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca hanno annunciato la costituzione di due fondi da 30 milioni di euro l’uno per sostenere gli azionisti in condizioni di disagio socio-economico. I fondi, si legge in due comunicati distinti, sono rivolti agli stessi destinatari dell’offerta pubblica di transazione e, per ottenere i soldi, i beneficiari dovranno rinunciare ad azioni risarcitorie nei confronti delle banche.

“Nello spirito di solidarietà e responsabilità sociale, oltreché nella volontà di ricostruire un rapporto di fiducia tra la Banca e i suoi soci risparmiatori, Veneto Banca ha ritenuto opportuno assegnare il compito della realizzazione dell`iniziativa alla propria corporate foundation, la Fondazione Veneto Banca. La Fondazione agirà su mandato dell’Istituto per l`identificazione e la valutazione delle comprovate situazioni di particolare disagio socio-economico. Il criterio base di valutazione sarà l’Isee, al fine di semplificare le procedure e accelerare i tempi di esecuzione”si legge in una nota di Veneto Banca.

L’iniziativa, conclude la nota, prevede la costituzione di una commissione, utile nella logica del dialogo tra la banca e i suoi portatori d’interessi nei territori di riferimento, che comprenderà le rappresentanze della società civile.