Banca Generali: inizia era DG Mossa, analisti alzano target price

13 Maggio 2016, di Alessandra Caparello

MILANO (WSI) – In un clima di insicurezza generale, “Banca Generali ha saputo porsi come un interlocutore di riferimento per una clientela attenta alla solidità e al servizio offerto basato su un modello unico a disposizione di professionisti di grande esperienza”.

A dirlo Gian Maria Mossa, nuovo direttore generale di Banca Generali nella sua prima conference call, in cui secondo quanto dice un report del broker Main First il gruppo ha fatto una buona impressione, dimostrando una solida comprensione di vari argomenti e dimostrando di avere una visione che altri concorrenti sembrano non possedere. “Banca Generali resterà quindi un polo di attrazione per l’industria di settore negli anni a venire” come afferma Federico Salerno, cfa di MainFirst.

Il nuovo capo di Banca Generali ha inoltre espresso un’opinione positiva sulle prospettive della società dopo il crollo degli utili trimestrali, sottolineando che un numero crescente di private banker e consulenti la considera un potenziale partner molto attraente. Nel suo report MainFirst rivede al rialzo le stime sul valore del titolo Banca Generali a 28 euro ad azione.