Banca centrale austriaca difende la Bce: “Misure giuste”

9 Dicembre 2015, di Mariangela Tessa

NEW YORK (WSI) – Ewald Nowotny, Governatore della Banca centrale austriaca e consigliere della Bce, scende in campo per difendere a spada tratta le decisioni prese dal Consiglio direttivo della Bce la settimana scorsa, quando l’istituto di Francoforte ha comunicato un’ulteriore espansione delle misure di accomodamento monetario.

Si tratta di misure “giuste” a fronte dei trend piuttosto deboli sottostanti la congiuntura europea, ha specificato Nowotny a margine di un convegno a Vienna, spiegando che “al momento registriamo ancora andamenti deboli nell’area dell’euro” e l’inflazione e’ ancora “nettamente” sotto il livello di riferimento del 2% annuo circa .

“Non credo – ha detto ancora Nowotny, difendendo l’operato della banca centrale – che la Bce abbia inviato segnali errati a livello di comunicazione” e “non e’ compito della Banca centrale andare di pari passo con i mercati”. Alcuni osservatori, ha poi ricordato Nowotny, avevano “attese assurde” prima della riunione.