Azionario globale, pericolo correzione dopo +90% da minimi Covid-19

26 Agosto 2021, di Redazione Wall Street Italia

Il trend dell’MSCI World Equity Index, indice di riferimento dell’azionario globale che include azioni di ben 50 paesi, conferma il rally eccezionale delle borse di tutto il mondo. E’ quanto emerge da un sondaggio di Reuters, a cui hanno partecipato gestori di fondi e strategist di mercato.

Il listino è volato di oltre +90% dai minimi testati lo scorso anno, nel corso della prima ondata della pandemia del Covid-19.

La marcia rialzista sarebbe destinata a spegnersi però presto, considerata anche l’assenza di fattori bullish per le borse.

Dal sondaggio di Reuters emerge che quasi 2/3 degli analisti che hanno risposto a una domanda aggiuntiva – 66 su 107 – considerano probabile che una correzione dell’azionario globale si manifesti entro la fine di quest’anno.

I 41 rimanenti ritengono invece l’evento improbabile.

“Dal punto di vista dei fondamentali, la situazione è ancora favorevole ai mercati, e di molto, anche se i mercati sono saliti in modo sostenuto. Tuttavia, il momentum più forte per l’economia sta per toccare il picco, e questo rende il quadro in qualche modo più incerto”, ha sottolineato Tomas Hildebrandt, senior portfolio manager presso Evli Bank, a Helsinki. Ponendo una domanda: “La stabilizzazione della crescita sarà sufficiente ai mercati?”.