Azimut, stanziati 220mila euro per l’acquisto di mascherine e ventilatori polmonari

16 Marzo 2020, di Alberto Battaglia

Lo società attiva nel risparmio  gestito Azimut ha annunciato un stanziamento complessivo di 220mila euro per l’acquisto diretto ventilatori polmonari, altre apparecchiature mediche e mascherine che saranno inviate presso gli ospedali di Sansavini Villa Maria e l’ASL di Bologna, l’Asl di Imola, l’Ospedale di Piacenza, l’ASUR delle Marche a cui si aggiungerà la donazione all’Ospedale di Bergamo che è stata decisa ed è in corso di attivazione.

“Riteniamo che in questo momento poter disporre di queste attrezzature valga più di qualsiasi donazione in denaro per le strutture ospedaliere. Oltre a fare bene il nostro mestiere al fianco dei nostri clienti, crediamo sia opportuno dare un contributo concreto alle comunità più bisognose. Abbiamo sostenuto per primi quest’iniziativa e per questo siamo stati contattati da numerosi enti ed aziende private che si sono rivolti a noi per confrontarsi e replicare le modalità di intervento adottate in modo da poter offrire il loro contributo”,  ha commentato il presidente di Azimut Pietro Giuliani.

Nel dettaglio la donazione prevede:

  • Ospedale Sansavini Villa Maria di Bologna (1 ventilatore polmonare)
  • ASL Bologna (1.450 mascherine)
  • Asl di Imola (1 ventilatore polmonare)
  • Ospedale di Piacenza (1 ventilatore polmonare, 600 mascherine, 50 broncoscopi monouso)
  • ASUR Marche (3 ventilatori polmonari, 1.100 mascherine)
  • Ospedale di Bergamo (5 ventilatori polmonari) in fase di erogazione.