Azimut Marketplace, così il fintech si avvicina all’economia reale

5 Ottobre 2021, di Redazione Wall Street Italia

Il fintech guarda con grande interesse all’economia reale e la nascita di Azimut Maketplace va proprio in questa direzione. Rappresentare un evento significativo per le piccole e medie imprese italiane, ma non solo. Una realtà creata da Azimut insiema a Step, operatore internazionale focalizzato proprio sul settore. A dare l’annuncio è stato lo stesso gestore italiano.

Le occasioni del digitale

Azimut Marketplace by Step punta ad essere il punto di accesso privilegiato per le PMI a una serie di servizi finanziari delle migliori società di tecnologia finanziaria presenti sul mercato – tra cui società fintech collegate al Gruppo Azimut – attraverso una piattaforma digitale, semplice e sicura, che sfrutta appieno le potenzialità della direttiva PSD2, Payment Services Directive 2 e dell’open banking.

I perché dell’iniziativa

Questa nuova iniziativa nasce da una duplice considerazione: da una parte le crescenti difficoltà per le aziende di accedere a servizi finanziari adeguati e dall’altra l’aumento sul mercato dell’offerta fintech di soluzioni verticali molto efficaci che mancano, tuttavia, di un unico punto di accesso dove gli imprenditori possano trovare la soluzione fintech di cui necessitano.

Gli obiettivi strategici

La piattaforma, già attiva in Italia punta allo sbarco in Spagna entro dicembre a cui presumibilmente seguirà un`ulteriore espansione in Portogallo e bnel corso del 2022. Definiti inoltre gli obiettivi strategici al 2023 per la JV Marketplace (della quale AZM detiene una quota del 43.5%): break-even atteso al 2023 con target di ricavi a 13.5mn, 550mn di credito erogato ed una clientela prevista di 42.5k imprese. Infine, entro il 2026 la società si pone l`obiettivo di raggiungere 82k clienti con finanziamenti pari a 1.1bn vs. 300mn già attualmente stanziati.

L’accesso rapido e veloce

La piattaforma, già attiva e testata con oltre duecento aziende registrate, costituisce un vero e proprio ecosistema fintech completo ed aperto a tutte le imprese tramite il sito web azimutmarketplace.it. La registrazione è gratuita, immediata e avviene tramite selfie e scannerizzazione automatica dei documenti in soli 5 minuti.

La finanza digitale e le aziende

Secondo le stime elaborate da Azimut e dal team di Azimut Marketplace, oggi circa il 98% delle aziende fruiscono di servizi finanziari digitali, con una forte accelerazione del trend negli ultimi 18 mesi. Esponenziale anche la crescita dei prestiti fintech alle imprese che nel primo semestre 2021 in Italia ha registrato una crescita di +201%*. Dati che dimostrano quanto il contesto attuale sia favorevole all’innovazione proposta da Azimut Marketplace che ha l’obiettivo di raggiungere 82.000 clienti entro la fine del 2026.

L’impegno di Azimut

Per Azimut questo progetto si inserisce nel più ampio impegno di sostegno alle PMI e all’economia reale che ha già raccolto 3,5 miliardi di euro tra prodotti di private equity, private debt, venture capital e real estate in parte già investiti in circa 200 aziende, di cui 120 in Italia e 80 nel mondo.