AXA: sostegno a MPS ma ancora nessuna preferenza

6 Novembre 2015, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – Ha espresso il suo pieno sostegno al Monte dei Paschi di Siena il numero uno in Italia di Axa, Frederic de Curtois, interpellato in merito ad una possibile preferenza di un partner italiano o estero per l’aggregazione che ha imposto la Bce alla banca senese partecipata.

 “Il Monte dei Paschi è  sulla strada giusta grazie al lavoro fatto negli ultimi tre anni e noi appoggiamo al 100% il lavoro del presidente Tononi, dell’amministratore delegato Fabrizio Viola e del cda dove siamo rappresentati (…) Noi non abbiamo nessuna preferenza su un partner italiano o estero. Non è questo il criterio giusto per la scelta ma quale può essere il più adatto dal punto di vista culturale e di business per la banca”.

Attualmente in corso, ha affermato de Curtois,  la ricerca da parte di Axa del partner giusto ma “ci vuole un pò di tempo” visto anche che la recente uscita del settore bancario da un periodo di grande incertezza.