Axa IM lancia fondo Esg sul debito degli Emergenti

25 Agosto 2020, di Redazione Wall Street Italia

Il nuovo fondo di Axa IM investe sul debito dei mercati emergenti nel rispetto dei criteri Esg ed è denominato in euro. 

Si chiama Axa WF Emerging Markets Euro Denominated Bonds il nuovo fondo lanciato da Axa IM e disponibile sia per il retail che per gli investitori professionali in Italia, Regno Unito, Francia, Austria, Belgio, Danimarca, Finlandia, Paesi Bassi, Norvegia, Spagna e Svezia.

L’obiettivo del fondo è offrire un’alternativa interessante agli investitori che desiderano incrementare la loro esposizione verso il debito dei mercati emergenti, senza la complicazione dei costi di copertura del dollaro, oltre a proporre una soluzione efficace nel lungo termine nel caso di un futuro incremento dei costi.

Il fondo investe principalmente in opportunità di crescita nei mercati emergenti, evitando il debito distressed e concentrandosi sul debito emesso da Paesi dei mercati emergenti dove la valuta locale è ancorata all’euro oppure dove i ricavi avvengono in euro, per cui viene incoraggiata l’emissione di obbligazioni denominate in euro. Investe solamente in titoli con rating B- o superiore, in particolare titoli di Stato e obbligazioni societarie. Al fine di incrementare la diversificazione complessiva e il rendimento potenziale per gli investitori, il fondo può investire non oltre il 20% del patrimonio in obbligazioni in dollari americani, dato che alcuni Paesi non emettono titoli in euro. In questo modo nessuna regione emergente viene esclusa, e il fondo ha un’esposizione complessiva in circa 40 Paesi.

Inoltre il fondo aderisce agli standard Esg di AXA IM e applicherà filtri aggiuntivi al fine di ridurre al minimo l’esposizione alle società che presentano un punteggio ESG basso. Gli indicatori chiave della performance e la ricerca Esg sono parte integrante del processo decisionale.