Avvio di giornata con il segno rosso per Piazza Affari.

20 Agosto 2020, di Redazione Wall Street Italia

Avvio di giornata con il segno rosso per Piazza Affari. Dopo i primi scambi l’indice Ftse Mib arretra dell’1,16% a quota 19.823 punti, rimangiandosi il rally della vigilia che lo aveva riportato sopra la soglia dei 20 mila punti. Tra i singoli titoli viaggiano in rosso tutti i testimonial del Ftse Mib a eccezione di Diasorin (+1,19%).
Tra i peggiori spiccano alcuni industriali: -2% Prysmian, -1,54% CNH e -1,3% FCA; male anche ENI a -1,67% complice anche il dietrofornt del petrolio.

Fredda accoglienza dei mercati alle minute della Federal Reserve che segnalano un outlook economico più prudente per la seconda metà dell’anno. “Il previsto tasso di ripresa del Pil reale e il ritmo di diminuzione del tasso di disoccupazione, nella seconda metà di quest’anno sono stati dovrebbe essere un po ‘meno robusto rispetto alla previsione precedente”, si legge nei verbali che indicano inflazione ancora persistentemente bassa.