Auto, crollano immatricolazioni Ue a marzo ( -52%). Italia fa peggio (-85%)

17 Aprile 2020, di Mariangela Tessa

Crollano nel mese di marzo le immatricolazioni di nuovi veicoli nella Ue (e Paesi Efta con l’aggiunta della Gran Bretagna), che si sono attestate a 853.077 unità, segnando una flessione del 51,8% rispetto allo stesso mese del 2019.

Lo rende noto un comunicato dell’associazione dei produttori di autoveicoli Acea spiegando che il crollo è legato all’epidemia di coronavirus che si è diffusa in Europa.

Complessivamente nei primi tre mesi del 2020 le immatricolazioni hanno segnato – 26,3% a 3.054.703 unità.

Peggio ha fatto l’Italia: a marzo le immatricolazioni sono diminuite dell’85,4% mentre nei primi tre mesi del 2020 la flessione è stata del 35,5% rispetto allo stesso periodo del 2019.

Per quanto riguarda FCA, le vendite di nuove auto in Europa sono crollate del 74,4% a marzo mentre il calo trimestrale è stato del 34,5 per cento. A marzo le nuove immatricolazioni sono state 27.326 dalle 106.893 di marzo 2019 mentre nel primo trimestre il dato ha segnato un calo sceso a 170.327 .