Atlantia: ufficiale il delisting da Borsa Italiana. A Schema Alfa oltre il 95%

9 Dicembre 2022, di Redazione Wall Street Italia

Schema Alfa ha dato corso alla procedura di adempimento dell’Obbligo di Acquisto e del Diritto di Acquisto per acquistare il 100% di Atlantia, le cui azioni sono ora revocate dalle negoziazioni su Euronext Milan.
Così la holding rendendo noto che la stessa Atlantia risulta interamente detenuta da Edizione, Blackstone Infrastructure Partners e Fondazione CRT. L’adempimento arriva dopo l’offerta pubblica di acquisto che ha portato Schema Alfa a detenere il 95,933% del capitale di Atlantia.
Come si legge in una nota, l’offerente rende noto di aver provveduto a comunicare in data odierna ad Atlantia “l’avvenuto deposito e la disponibilità del controvalore complessivo della procedura congiunta, pari a circa 772,5 milioni, su apposito conto corrente presso Intesa Sanpaolo, intestato all’offerente e vincolato al pagamento del corrispettivo della procedura congiunta”. Il controvalore complessivo, depositato sul conto vincolato, è destinato – esclusivamente, incondizionatamente ed irrevocabilmente – al pagamento del corrispettivo delle 33.587.433 azioni ancora in circolazione, pari al 4,067% del capitale sociale di Atlantia, in sostanza il pacchetto che non ha aderito all’Opa. Inoltre, “il trasferimento della titolarità delle azioni residue in capo all’Offerente – con conseguente annotazione sul libro soci avrà efficacia a partire dalla data odierna”.