Atlantia: positivo che il cda abbia chiesto delega buyback per 2 miliardi (analisti)

29 Ottobre 2021, di Redazione Wall Street Italia

Il cda di Atlantia ha convocato l’assemblea ordinaria e straordinaria per approvare l’acquisto di azioni proprie e l’annullamento di azioni acquisite. Il piano di buy-back avrà ad oggetto un numero massimo di 125 milioni di azioni, corrispondente a circa il 15% del capitale sociale, per un corrispettivo massimo pari a circa 2 miliardi e per un periodo massimo di 18 mesi. L’assemblea dovrà anche approvare l’annullamento delle azioni acquisite senza riduzione del capitale.
Si tratterà, quindi, di due distinte, ma collegate, proposte di autorizzazione. La proposta formulata dal Consiglio di Amministrazione prevede che gli acquisti possano essere effettuati con le seguenti modalità:
– per il tramite di offerta pubblica di acquisto, con un premio massimo del 20% rispetto ai 5 giorni di borsa precedenti; sui mercati regolamentati o sui sistemi multilaterali di negoziazione. L’Assemblea straordinaria sarà altresì chiamata ad esprimersi in merito ad alcune modifiche dello Statuto. Equita Sim ritiene positivo il fatto che il CDA abbia richiesto la delega per il buyback fino al massimo del range di 1-2 miliardi comunicato in precedenza e fino al 15% dei titoli in circolazione. Positivo, inoltre che l’operazione possa anche essere effettuata attraverso un’Opa sul mercato. In borsa il titolo segna +1,13% a 16,60 euro.