Argentina, malgrado prestito Fmi peso buca barriera chiave: aggiorna i minimi

8 Giugno 2018, di Daniele Chicca

Dopo che l’Argentina ha ottenuto un prestito da 50 miliardi di dollari dal Fondo Monetario Internazionale, il peso – la valuta nazionale – contrariamente alle attese è scivolato ai nuovi minimi. Si tratta della linea creditizia più consistente mai concessa dal fondo.

L’andamento negativo si spiega guardando quali sono state le ultime mosse di politica monetaria. La Banca centrale dell’Argentina ha annunciato che avrebbe eliminato la barriera di 25 peso per ogni singlo dollaro che era stata imposta a inizio maggio con l’obiettivo di scongiurare una crisi valutaria.

Non a caso, il peso, a causa di un calo del 2,3% sui mercati valutari, ha violato quella soglia oggi e ora un dollaro vale 25,55 peso.