Arabia Saudita: 4 morti nell’attacco a Medina. Iran condanna attentato

di Mariangela Tessa
5 Luglio 2016 10:15

NEW YORK (WSI) – Sono quattro i membri della sicurezza morti ieri nell’attacco suicida avvenuto all’esterno della moschea del Profeta alla Medina, in Arabia Saudita, mentre altre cinque persone sono rimaE’ il bilancio aggiornato dopo l’attacco kamikaze di Medina in cui sono rimaste ferite altre cinque persone, secondo il ministero degli Interni saudita.

Le guardie di sicurezza si sono avvicinate al kamikaze, che avevano individuato come soggetto sospetto, poco prima che si facesse saltare in aria. Nella moschea si trova la tomba di Maometto: la Medina è considerata la seconda città santa dell’Islam dopo la Mecca.

Intanto l’Iran, grande rivale di Riad nella regione mediorientale, ha condannato gli attentati compiuti ieri contro alcune moschee in tre città dell’Arabia saudita, tra cui la moschea del Profeta alla Medina.

“L’Iran condanna fermamente il terrorismo sotto ogni forma e in tutto il mondo”, ha spiegato il nuovo portavoce del ministero degli Esteri di Teheran, Bahram Ghassemi. “Il terrorismo non conosce frontiere e non vi è altra soluzione che la coesione e l’unità internazionale e regionale contro questo fenomeno”, ha aggiunto il diplomatico.