Antitrust: “Trasferimento sede FCA a Londra grave danno economico per lo Stato”

2 Luglio 2019, di Alessandra Caparello

L’Antitrust negli ultimi 18 mesi ha comminato sanzioni “per un ammontare superiore a 1,27 miliardi, di cui oltre 1,19 miliardi in sede di enforcement antitrust e oltre 85 milioni in materia di tutela del consumatore”. Così il neo presidente dell’Autorità, Roberto Rustichelli, nella sua prima relazione annuale.

Rustichelli ha puntato il dito contro la concorrenza fiscale messa in atto in alcuni paesi membri dell’Unione europea – Olanda, Irlanda, Lussemburgo e Regno Unito – vero e proprio dumping fiscale, che per l’Italia si traduce in un danno economico tra 5 e gli 8 miliardi di dollari.

La concorrenza fiscale genera esternalità negative che costano a livello globale 500 miliardi di dollari l’anno, con un danno per l’Italia stimato tra i 5 e gli 8 miliardi di dollari l’anno.

Fari puntati anche sul recente trasferimento della sede fiscale di Fca a Londra e della sede legale e fiscale in Olanda delle sue società controllate che ha prodotto, dice il numero uno dell’Antitrust, un rilevante danno economico per le entrate dello Stato.