Anche Google posticipa ritorno in ufficio a gennaio

1 Settembre 2021, di Redazione Wall Street Italia

Anche Alphabet posticipa il ritorno volontario in ufficio dei dipendenti a gennaio del prossimo anno. Lo ha affermato ieri il ceo Sundar Pichai, citando l’incertezza causata dalla pandemia in molte parti del mondo complice la rapida diffusione della variante Delta che sta facendo riconsiderare alle aziende le loro raccomandazioni su uso mascherina a lavoro e politiche di vaccinazione. “Oltre il 10 gennaio, consentiremo ai paesi e alle località di prendere decisioni su quando porre fine al lavoro volontario da casa in base alle condizioni locali”, ha detto Pichai in una e-mail ai dipendenti.

In precedenza la casa madre di Google aveva rinviato il ritorno in ufficio da settembre a ottobre.

Nelle ultime settimane anche Amazon.com, Apple e Lyft hanno rinviato e tempistiche di ritorno in ufficio al 2022 per i lavoratori statunitensi a causa della pandemia.