Analisi tecnica, per l’euro un deja-vu venti anni dopo

3 Maggio 2018, di Daniele Chicca

La corsa dell’euro di oltre il +20%, iniziata i primi mesi del 2017 e protrattasi per buona parte di quest’anno, potrebbe presto interrompersi e farlo bruscamente. Almeno a giudicare dai segnali che stanno mandando i grafici dell’andamento settimanale. Gli analisti tecnici sottolineano che le due figure triangolari raffigurate in blu si sono piegate verso il basso negli Anni 90 e negli Anni 2000. In entrambi in casi l’euro è tornato a “baciare” la super resistenza della punta del triangolo (punti 1 e 2).

Negli Anni 90 tale fenomeno è occorso prima di un nuovo calo pesante. Potrebbe essere quello che sta per accadere anche oggi al cross euro dollaro. Dal punto 3 in poi potrebbe materializzarsi un deja-vu per la moneta unica. Sempre sotto il profilo tecnico, un timore è che la linea al rialzo (segnata in rosso) dei minimi di gennaio 2017 sia stata violata. Questo potrebbe far scattare sul Forex una nuova ondata di vendite, ma è difficile capire quanto pesanti.

Il grafico settimanale dell’euro: