Allarme Fitch: a rischio ricapitalizzazione Mps e Unicredit

7 Dicembre 2016, di Mariangela Tessa

NEW YORK (WSI) – La vittoria del ‘No’ nel referendum costituzionale rischia di compromettere i piani di ricapitaliazzazione di alcune banche, in particolare Mps e UniCredit.

E’ quanto sostiene Fitch in un report in cui taglia l’outlook sul settore bancario italiano per il 2017 a ‘Negativo’ da ‘Stabile’ in linea con la revisione dell’outlook sull’Italia dello scorso ottobre dovuto anche ai rischi di instabilità politica

Tra i fattori alla base del taglio delle prospettive sul settore per l’anno prossimo l’agenzia di rating cita la persistenza di alti livelli di sofferenze, mentre la sempre maggiore pressione da parte delle Autorità e del mercato sulla cessione dei crediti deterioriati “ha accresciuto l’urgenza e i rischi per le banche italiane”.

Inoltre, sottolinea Ficth, le cessioni di Npl potrebbero portare a perdite che richiedono la necessità di ulteriore capitale.