Allarme di Moody’s: cambio di strategia in atto, gestori sempre più passivi

26 Luglio 2016, di Daniele Chicca

I soldi degli investitori stanno passando dalla gestione di asset che si può considerare più “attiva” e propositiva a strategie più economiche e passive. L’andamento è destinato a prendere maggiore piede nei prossimi anni, secondo le previsioni di Moody’s. L’agenzia di rating americana ha avvisato che i gestori di fondi incapaci di adattarsi alla nuova realtà, faranno fatica a rimanere redditizi e rischiano un declassamento del giudizio sul credito.

Michelle McGrade, Chief Investment Officer diTD Direct Investingshares, dice che il trasferimento in massa verso le strategie passive è particolarmente evidente negli Stati Uniti. Tutto è iniziato in giugno. Europa e Regno Unito seguiranno a ruota.