Alitalia, chiesta “cassa integrazione a zero ore per tutti”

29 Maggio 2017, di Alberto Battaglia

In una lettera di 8 pagine inviata ai sindacati dai tre commissari di Alitalia, Luigi Gubitosi, Enrico Laghi e Stefano Paleari si prefigura lo scenario della Cassa integrazione straordinaria per tutti i dipendenti e per tutta la durata dell’amministrazione straordinaria di Alitalia; una mossa necessaria per “mantenere la compagnia competitiva e appetibile sul mercato” .

“Serve”, scrivono i tre commissari, “un radicale efficientamento organizzativo per adeguare il dimensionamento dell’organico, riconsiderando la struttura organizzativa in ogni ambito (aree di staff, commerciale, manutenzione, amministrazione e finanza, risorse umane, sistemi informativi, servizi di terra)”. “Il personale navigante, che peraltro risulta già in esubero, va adeguato al dimensionamento della flotta, alla rivisitazione del network e all’anti-economicità di alcune rotte”, la Cigs per 10.619 dipendenti sarebbe dunque vitale per “creare i presupposti per la formulazione di valide offerte di acquisizione di beni e assets aziendali”.