Alfano propone a Forza Italia alleanza senza Meloni e Salvini

26 Luglio 2016, di Daniele Chicca

Angelino Alfano è pronto a tornare al nido. In un’intervista a Radio Anch’io sulle frequenze di Radio Uno, il leader del Nuovo Centro Destra ha proposto a Forza Italia di ricostruire un’alleanza per dare vita a una coalizione dei conservatori moderati. Le condizioni imposte dal ministro degli Interni sono due: dev’essere scelto un leader democraticamente – quindi con le primarie – e “bisogna individuare un nome comune sotto l’ombrello del popolarismo europeo”.

Alfano vuole insomma istituire una nuova coalizione moderata con Forza Italia, senza Lega Nord e Fratelli d’Italia. L’idea è quella di fare un “tagliando dopo il referendum costituzionale, per capire in che direzione procedere. Pur invitando il premier Renzi a non dimettersi in caso di sconfitta al voto di quest’autunno, Alfano non ha escluso che Ncd potrebbe abbandonare la maggioranza.

Come modello di esecutivo, Alfano – il cui partito è nato dalla scissione da Forza Italia – ha citato la grosse koalition tedesca e le altre grandi alleanze di governo tra popolari e socialisti in Europa. “Noi non siamo diventati di sinistra cammin facendo, siamo rimasti persone che fanno parte del popolarismo europeo e che vengono da una traiettoria di centrodestra”. Alfano ha invece bollato il segretario della Lega Matteo Salvini di “lepenista di estrema destra” e la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni “una che dice con accento romano le stesse cose che dice Salvini con l’accento di Milano”. Come Forza Italia, Ncd fa parte del Partito popolare europeo di centro destra.