Alert Confindustria: “Crescita lenta, difficile uscire dalla crisi”

23 Febbraio 2017, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – Italia fanalino di coda in Ue per la lentezza nella crescita economica e questo anche a causa dell’incertezza politica, tanto che appare sempre più difficile uscire dalla crisi. Questo l’allarme lanciato dal Centro Studi di Confindustria nella Congiuntura Flash.

“L’Europa riparte e l’Italia sfrutta bene il più robusto traino esterno, ma resta fanalino di coda, con una crescita inadeguata a uscire dalla crisi. Industria ed export trainano il Pil, la domanda interna risente dell’instabilità politica, quando ogni sforzo andrebbe dedicato al rilancio dell’economia e al sostegno dei posti di lavoro. Il ritmo italiano, dunque, rimane ben inferiore a quello dell’Eurozona, frenato dall’incertezza, specie politica”.

Secondo le stime del Centro studi di viale dell’Astronomia, il PIL crescerà a ritmo lento nel I trimestre 2017 dopo aver toccato +0,2% nel IV trimestre 2016 e +0,3% nel III.