Agenda settimana: non solo Omicron, i dati da monitorare negli ultimi giorni dell’anno

27 Dicembre 2021, di Redazione Wall Street Italia

La settimana che ha preso il via oggi, l’ultima dell’anno, sarà per ovvie ragioni piuttosto scarica di eventi e dati macro rilevanti. Tuttavia, potrebbero esserci alcuni spunti che potrebbero muovere i mercati nelle prossime sedute caratterizzate da bassi volumi di scambi.

In particolare, sono in programma i Pmi cinesi di dicembre (manifatturiero, servizi e composito), con il consenso di Bloomberg che si aspetta un leggero calo per il settore manifatturiero che potrebbe tornare in territorio di contrazione appesantito dalle misure per contenere la recrudescenza del virus. Da menzionare anche l’inflazione spagnola (giovedì), attesa accelerare leggermente a dicembre. “Il dato – sottolineano gli analisti di Mps Caputal Services – è importante perché potrebbe fornire un’anticipazione della tendenza dei prezzi nelle altre principali economie dell’area euro”. I dati preliminari di Francia, Italia, Germania e Eurozona saranno infatti pubblicati tra il 4 e 6 gennaio del 2022.

In questo contesto, l’attenzione sarà rivolta soprattutto agli sviluppi sul fronte sanitario, con la diffusione della variante Omicron che continua a preoccupare. Le misure di restrizione sanitaria stanno aumentando in diversi paesi e negli Stati Uniti un migliaio di voli sono stati cancellati ieri poiché molti piloti e membri dell’equipaggio sono stati contagiati dal Covid. Circa 7.900 voli sono stati cancellati dalle compagnie aeree di tutto il mondo durante il fine settimana di Natale, con la variante Omicron che ha continuato la sua ascesa fulminea durante le vacanze. L’Europa è attualmente la regione con il maggior numero di casi al mondo, con 3.022.868 casi negli ultimi sette giorni, ovvero il 57% del totale mondiale.

Si ricorda inoltre che sarà una settimana più corta del solito per la maggior parte dei mercati: venerdì 31 dicembre infatti tra le altre le Borse di Italia, Giappone e Germania rimarranno chiuse, mentre quelle di Hong Kong, Francia e Gran Bretagna faranno una chiusura anticipata.

 

L’agenda della settimana nel dettaglio:

Lunedì 27 dicembre
Usa, attività manifatturiera Fed Dallas

Martedì 28 dicembre
Giappone, produzione industriale

Mercoledì 29 dicembre
Usa, bilancia commerciale
Usa, scorte all’ingrosso

Giovedì 30 dicembre
Spagna, inflazione
Usa, sussidi dicossupazione

Venerdì 31
Cina, indici Pmi