Agenda dei mercati: perchè monitorare i dati sul lavoro Usa di venerdì    

4 Ottobre 2021, di Redazione Wall Street Italia

 

Dopo il debole avvio del mese di ottobre e del trimestre, si apre una nuova settimana sui mercati durante la quale l’attenzione sarà catalizzata sui dati sul mercato del lavoro Usa. Come sottolineano gli strategist di Mps Capital Servicesil dato assume particolare rilevanza visto che nell’ultimo mese si è assistito ad un marcato rallentamento nel ritmo di crescita dei nuovi occupati e vi sono segnali poco positivi giunti di recente dai sussidi di disoccupazione“. Dopo l’incetta delle passate settimane, sul fronte banche centrali non ci sono riunioni degli istituti delle principali economie, ma è in calendario l’incontro della Banca centrale neozelandese che è attesa alzare il tasso di riferimento per la prima volta da giugno 2014.

Il calendario della settimana: i principali dati

Osservando il calendario macro della settimana appena iniziata, in giornata si attende la fiducia degli investitori della zona euro (Sentix) ma anche gli ordini di fabbrica e quelli di beni durevoli per gli Usa. Il giorno successivo, martedì 5 ottobre, si guarda alla produzione industriale in Francia, ma anche agli aggiornamenti sull’attività terziaria nella zona euro (Ihs Markit pubblica i Pmi servizi di Spagna, Italia e la lettura finale di settembre della zona euro). In uscita anche il dato sui prezzi alla produzione dell’eurozona e l’indice Ism servizi americano.

Mercoledì 6 ottobre il calendario macro prevede le decisioni della banca centrale della Nuova Zelanda, ma anche gli ordini di fabbrica tedeschi, la produzione industriale della Spagna e le vendite al dettaglio della zona euro. Oltreoceano è prevista la pubblicazione del sondaggio Adp sugli occupati privati, primo assaggio prima dei dati sul mercato del lavoro attesi per venerdì. 

Giovedì 7 ottobre la giornata inizia con la produzione industriale in Germania. In agenda anche le vendite al dettaglio italiane e le richieste di sussidi alla disoccupazione per gli Usa.  Densa di dati l’ultima seduta della settimana, quella di venerdì 8 ottobre, che prevede in Asia l’indice Pmi servizi cinese (Caixin). Per la Germania in uscita invece la bilancia commerciale. Market mover di giornata sono i dati sul mercato del lavoro americano: tasso disoccupazione, variazione occupati non agricolo (non-farm payrolls) e salari.