Acronis diventa “unicorno”, 147 milioni guidati da Goldman Sachs

20 Settembre 2019, di Alberto Battaglia

Acronis, leader globale della protezione informatica con base a Burlington (Maryland), ha annunciato oggi una serie di investimenti guidati da Goldman Sachs, per un valore complessivo di 147 milioni di dollari. L’operazione consentirà ad Acronis di acquisire altri business, incrementare i team di ingegneri delle sedi di Singapore, Bulgaria e Arizona e costruire nuovi data center. Il capitale sarà inoltre impiegato per accelerare l’espansione in Nord America, in partnership con Acronis SCS, un fornitore di software indipendente e distributore che opera con la pubblica amministrazione.

“Siamo entusiasti del sostegno che Goldman Sachs offre alla nostra strategia aziendale”, ha affermato Serguei Beloussov, fondatore e Ceo di Acronis. “Nel 2018, Acronis ha fatto registrare una crescita del 20%. Per il 2019 non si segnalano cedimenti, anzi, la crescita prevista supera il 30%, con quella di Acronis Cyber Cloud di oltre il 100%. Abbiamo da poco presentato Acronis Cyber Platform, una piattaforma che consente agli sviluppatori di terze parti di personalizzare, estendere e integrare le nostre soluzioni di protezione digitale adattandole alle esigenze dei loro clienti e partner. Gli investimenti guidati da Goldman Sachs ci aiuteranno a promuovere la fase di sviluppo prodotto con l’acquisizione di attività e risorse aggiuntive, con una conseguente accelerazione della crescita.”