Acquisti su Telecom, titolo +3,5% per dichiarazioni AD Cattaneo

16 Maggio 2016, di Laura Naka Antonelli

Telecom “non taglierà un euro destinato agli investimenti nel core business”. E’ quanto ha riferito l’AD di Telecom Italia, Flavio Cattaneo, nel corso di una conference call. Cattaneo si è riferito al piano di risparmi annunciato venerdì, che punta a un obiettivo di 1,6 miliardi dai precedenti 600 milioni. Un  piano che tuttavia non frenerà le ambizioni di Telecom sugli investimenti in tecnologia.

Piuttosto, una parte considerevole dei risparmi arriverà dagli Opex che “vanno ridotti”, ma anche dalle spese immobiliari, in quanto, ha detto Cattaneo:

“Non siamo una società immobiliare”. Ancora: “Il piano broadband è una carta da giocare e noi siamo integralmente dedicati al nostro core business. Diversificheremo ulteriormente le nostre offerte per la fibra alle famiglie e alle aziende”.

Su Metroweb, Telecom Italia rimane interessata, ma solo a un prezzo giusto.

“Conosco Metroweb molto bene. Io stesso ho sottoscritto la sua costituzione nel 1999. Lavoriamo con loro da 20 anni. Ha un Ebitda di 50 milioni di euro e meno di 100 dipendenti. Usano la fibra ovunque ce l’hanno. Ovviamente abbiamo interesse al prezzo giusto ma non posso dare dettagli su conversazioni che sono riservate”. E in ogni caso: “Il nostro piano da qui in poi va indipendentemente da Metroweb: Se c’è un prezzo giusto bene altrimenti noi abbiamo tutte le potenzialità per arrivare all’ 84% del paese” con la fibra. Telecom intende “accelerare la copertura per connettere Ftth e Fttb”.

Buona la performance del titolo Telecom Italia, che sale oltre +3,5%, beneficiando delle dichiarazioni secondo cui l’azienda, per l’appunto, non taglierà un singolo euro per gli investimenti nella tecnologia. Da segnalare che l’azienda di tlc ha assistito a un calo -16% degli utili nel primo trimestre.