Acea: febbraio in calo per le vendite auto in Europa (-7,4%). Segno meno anche per FCA

18 Marzo 2020, di Mariangela Tessa

Secondo mese di fila in rosso per le vendite auto in Europa con le immatricolazioni che segnano un -7,4% a febbraio dopo il -7,5% di gennaio. Lo comunica l’Acea, l’associazione dei costruttori europei, sottolineando che il calo a quota 957.052 macchine “è il risultato di una combinazione di fattori, tra cui le novità nella tassazione dei veicoli introdotte in diversi Stati Ue, l’indebolimento della situazione economica mondiale e l’incertezza dei consumatori”.

Per Fiat Chrysler le immatricolazioni a febbraio sono state 72.197, con un -7% rispetto allo stesso mese del 2019, mentre la quota di mercato è stabile al 7,5%.

Tra i quattro mercati principali, a febbraio la Germania ha avuto il calo più significativo con un -10,8%, seguita da Italia (-8,8%), Spagna (-6%) e Francia (-2,7%).