NEW YORK: AL VIA LA KERMESSE DELLE ASTE MILIONARIE

8 Maggio 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – New York, 8 mag – Prenderà il via domani, per concludersi il 18 maggio, la “guerra” delle aste di arte a New York, organizzata da Christie’s e Sotheby’s, che permetteranno a collezionisti e appassionati dalle grandi tasche di contendersi a colpi di milioni grandi pittori del 20esimo secolo, tra cui ci sono anche Giacomo Balla, Marino Marini e Amedeo Modigliani. La primavera del 2006 fu segnata dal nuovo record mondiale per un dipinto di Pablo Picasso, “Dora Maar au chat”, che fu aggiudicato per 95 milioni di dollari. Quest’anno di Picasso in asta ne andranno 24, tra cui il dipinto “Tete et main de femme” del 1921, stimato 18 milioni di dollari. Gli specialisti ritengono però poco probabile che Picasso possa raggiungere nelle aste di questa settimana altri primati, prevedendo maggiori possibilità per altri due pittori: l’americano Mark Rothko e l’inglese Francis Bacon. Proprio una tela di Rothko (“White center -Yellow, Pink and Lavender on Rose”), comprata per 10 mila dollari 47 anni fa, sarà messa in asta da David Rockefeller, 91 anni, leggendario finanziere e banchiere americano, con una valutazione di 40 milioni di dollari, cifra quasi doppia rispetto ad un altro quadro di Rothko, valutato 22,4 milioni di dollari ad un’asta da Christie’s nel 2005. Sotheby’s metterà in vendita ANCHE una tela di Bacon dal titolo “Study from Innocent X” del 1963 con una valutazione di 30 milioni di dollari, mentre “Number 16” di Jackson Pollock sarà proposta a partire da 25 milioni.