Nasce la “banca mondiale” dei paesi emergenti

10 Luglio 2014, di Redazione Wall Street Italia

Sarà basata a Shangai la Banca per lo sviluppo che i Paesi emergenti che il club dei Brics intende creare in occasione del summit della settimana prossima. Lo ha riferito il Cremlino, aggiungendo che la presidenza russa proporrà anche la creazione di una associazione energetica con l’obiettivo di garantire la sicurezza degli approvvigionamenti e di contribuire a regolare il mercato.

“La sede avrà base a Shangai, questo è scritto nei documenti”, ha detto il consigliere diplomatico di Vladimir Putin, Yuri Ushakov. Il capitale del nuovo istituto dovrebbe essere di 10 miliardi di dollari, con la possibilità di erogare sino a 100 miliardi di dollari.

La creazione di questa banca, ma anche di un fondo valutario comune, è un obiettivo di lungo corso dei Paesi Brics (Brasile, Russia, India, Cina e Afica del Sud), che si sentono poco e male rappresentati da Fondo Monetario Internazionale e dalla Banca Mondiale.
(TMNews)