Mutui: ora è la banca che paga gli interessi

5 Settembre 2019, di Leopoldo Gasbarro

-0,5% è il tasso che la banca Jyske Bank (terza banca di Danimarca) chiede per i nuovi mutui.

 

Vuoi comperare una casa? Sottoscrivi un mutuo con una banca danese e saranno loro a pagare a te la quota interessi.

Sembra assurdo è vero, ma cosa c’è di normale in un contesto finanziario in cui i tassi sono in larghissima parte negativi? E dato che la quota interessi di moltissimi mutui a tasso variabile è agganciata proprio ai tassi di mercato ecco che un ribasso di questi, ben al disotto della linea dello zero, finisce per generare una quota interessi talmente negativa che sono le banche a dover pagare i sottoscrittori del mutuo. Incredibile? Non ci credete vero? Eppure è così.
Il primo vero caso di quest’assurda situazione arriva dalla Danimarca dove la Jyske Bank ha annunciato l’offerta di un mutuo allo -0,5%. Avete capito bene, -0,5%. Cosa significa? Che a queste condizioni non solo si prendono i soldi in prestito dalla banca, ma a fine contratto bisognerà restituire meno di quello che la banca ha prestato. Questo, naturalmente, a condizione che i tassi di mercato non tornino a salire. Ma intanto, per ora, la situazione è questa qui e chi può fa sicuramente bene a sfruttarla. Va ricordato che la Jyske Bank è il terzo istituto di credito di Danimarca, non una piccola bancarella di quartiere.