Morti nell’alta finanza, terzo suicidio in meno di una settimana

31 Gennaio 2014, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Stamattina il corpo di Mike Dueker, responsabile economista di Russell Investments (ex economista della Fed), è stato trovato in una strada dello Stato di Washington. La polizia, che sta indagando sull’accaduto, ritiene che si tratti di un suicidio. L’uomo aveva 50 anni.

Il detective della contea di Pierce, Ed Troyer, ha riferito che Dueker, che aveva problemi di lavoro, era scomparso dallo scorso 29 gennaio. Si tratta del terzo suicidio in meno di una settimana che scuote il mondo dell’alta finanza.

Martedì 28 gennaio, un uomo di 39enne si è buttato dall’edificio JP Morgan a Londra. Si è poi scoperto che si trattava di un senior manager della nota banca d’affari americana, che ha deciso di togliersi la vita pochi giorni dopo il suicidio, la scorsa domenica, di un altro banchiere, che lavorava a Deutsche Bank.