Migliora l’umore di Piazza Affari

12 Luglio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Piazza Affari accelera il passo assieme al resto del vecchio continente, dopo l’avvio cauto di Wall Street nell’attesa che il gigante dell’alluminio Alcoa dia il calcio d’inizio alla stagione delle trimestrali negli Stati Uniti. L’attività sui mercati sembra essere piuttosto fiacca, un po’ per l’assenza di molti operatori che sono partiti per le vacanze estive e un po’ nell’attesa di valutare le prime indicazioni provenienti appunto dalle società a stelle e strisce per valutarne le prospettive e lo stato della ripresa economica. Sul mercato valutario, l’euro paga ancora i forti rialzi della scorsa settimana attestandosi a 1,258 dollari. In discesa anche il prezzo del petrolio che scivola a 75,78 dollari la barile. L’oro invece scambia a 1.205 dollari l’oncia. Il FTSE IT AllShare registra una risalita dello 0,46% e il FTSE MIB un rialzo dello 0,51%. In marcia la Fiat, sempre alla guida del paniere FTSE Mib. Venerdì scorso il Lingotto ha reso ufficiale il trasloco della produzione della Panda a Pomigliano d’Arco. “La decisione di procedere con gli investimenti programmati è un importante segnale di fiducia. Significa che crediamo nell’Italia e intendiamo fare fino in fondo la nostra parte.” Ha detto il presidente della Fiat, John Elkan. In denaro Stm, con un balzo di oltre il 2%. Miste le banche, con Mediolanum che avanza dell’1% circa e MPS, il Bco Popolare e la Pop Milano che scambiano poco sotto la parità. Bene UniCredit, dopo che il numero uno dell’istituto bancario, Alessandro Profumo, ha preannunciato che vi sono lavori in corso per costituire un fondo privato europeo per correre in aiuto delle banche in caso di difficoltà. Lo riporta il Financial Times. Al palo Telecom Italia, con il numero uno dell’azienda telefonica Franco Bernabè chiamato dal Governo per dare delucidazioni sul piano industriale, vista l’accelerazione dei licenziamenti. Lo scrive La Stampa, che avvalora i rumors del week end: secondo il quotidiano oggi dovrebbero partire le lettere di licenziamento per 3.700 lavoratori, primi tra i tagli di posto di lavoro che dovrebbero essere ultimati nel 2011. Sul completo, brilla Eurotech per l’aggiudicazione di un contratto di 10 milioni di dollari per fornire computer embedded a Cubic Transportation, leader mondiale nella fornitura di soluzioni complete per la gestione automatizzata dei pagamenti dei biglietti nel trasporto pubblico. Richiesta ERG Renew dopo aver firmato con LUKOIL un Memorandum of Understanding con lo scopo di condividere i presupposti di base e le condizioni per una collaborazione nel mercato delle rinnovabili, in particolare nel settore eolico. Calma Enel: la selezione delle banche che parteciperanno al collocamento in Borsa di Enel Green Power è prevista per la fine del mese di luglio. Lo ha detto l’Ad di Enel Fulvio Conti, a margine dell’inaugurazione della centrale ad idrogeno Enel di Fusina. La quotazione, invece, è prevista ad ottobre. Stefanel resta sospesa per eccesso di rialzo. Il titolo del gruppo sta facendo “le bizze” dal 5 luglio scorso, giorno in cui è partito l’aumento di capitale da 50 milioni di euro. Sotto i riflettori Biancamano, dopo che la società si è riaggiudicata attraverso una controllata un appalto del Comune di Vanzago in provincia di Milano della durata di 5 anni, per un controvalore complessivo di circa 1,5 mln di euro oltre ad Iva.