MICROSOFT: ORACLE ASSOLDO’ INVESTIGATORI PRIVATI

28 Giugno 2000, di Redazione Wall Street Italia

Il gigante mondiale del software per banche dati Oracle (ORCL) ha rivelato di aver assoldato un’agenzia d’investigazione privata per spiare le mosse competitive dI Microsoft.

L’agenzia Investigative Group International Inc. (IGI) avrebbe anche avuto il compito di passare ai media documenti interni di Microsoft riguardanti le sue politiche competitive.

Lo rivela oggi il Wall Street Journal, che in seguito a un’operazione d giornalismo investigativo ha spinto Oracle a divulgare un comunicato ufficiale.

Secondo le rivelazioni, la IGI avrebbe utilizzato ”tattiche controverse” contro le aziende alleate di Microsoft per impossessarsi di queste informazioni. In alcuni casi, queste tattiche avrebbero raggiunto il limite del grottesco – come pagare contanti per l’immondizia degli uffici di queste aziende.

Oracle ha affermato di essere stata costretta ad utilizzare i servizi di IGI per rivelare il tentativo di Microsoft di minare la causa legale intentata contro di lei dal Dipartimento della Giustizia Usa.

In questo modo, ovviamente, Oracle ha anche implicitamente riconosciuto di aver sferrato un attacco clandestino contro la rivale produttrice di software proprio mentre quest’ultima si trovava gia’ in difficolta’ con le autorita’ Usa.

Nella fattispecie, IGI avrebbe indagato sulle operazioni dell’Independent Institute di Oakland (California), e del National Taxpayers Union di Arlington (Virginia).

Oracle sostiene di aver scoperto che questi due gruppi, invece di essere associazioni indipendenti a difesa dei consumatori, sarebbero state agenzie prezzolate da Microsoft per influenzare l’opinione pubblica.