Messico, Banca Centrale lascia tassi al 4,50%

16 Luglio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – La Banca centrale del Messico ha deciso di lasciare invariati i tassi d’interesse al 4,50%, come largamente atteso dagli analisti. Il settore manifatturiero e le esportazioni continuano a guidare la ripresa dell’economia, assicura l’istituto, mentre i consumi e gli investimenti restano deboli. L’inflazione nel 2° trimestre si è attestata al 3,96%, sotto le attese, mentre le prospettive per l’anno sono di un’accelerazione e per il 2011 di una stabilizzazione.