Mercati: italiani guardano al futuro con ottimismo, indietro negli investiment green

22 Luglio 2020, di Mariangela Tessa

Nonostante il periodo di incertezza dovuto sia dal post COVID-19 che dalle elezioni americane, nel secondo trimestre del 2020, gli investitori italiani guardano al futuro con ottimismo sia nel breve che nel lungo periodo.

È quanto emerge dall’Investor Sentiment di UBS che ha analizzato le risposte di un campione di più di 4.000 investitori facoltosi e imprenditori in 14 mercati a livello globale tra la fine di giugno e l’inizio di luglio.

Vediamo nel dettaglio i risultati principali che riguarda il campione italiano:

  • Il 66% degli intervistati dichiara di essere ottimista per quanto riguarda lo scenario dell’economia globale nel breve termine (prossimi 12 mesi). Si tratta di una percentuale in crescita rispetto al trimestre precedente, quando la percentuale era del 49%
  • Il 73% ha dichiarato di essere ottimista per quanto riguarda le prospettive economiche del proprio paese sul breve termine (12 mesi) e ben l’85% è ottimista rispetto all’outlook sul lungo periodo (prossimi 10 anni)
  • Il 63% ha dichiarato di essere ottimista sui titoli azionari della propria regione nei prossimi sei mesi, con un aumento del 13% rispetto al trimestre precedente
  • La metà del campione (50%) ha dichiarato che non apporterà modifiche al proprio portafoglio
  • Solo il 37% degli italiani dichiara necessario focalizzarsi sulla green economy per trainare la ripresa dell’economia nel post COVID-19 (rispetto a ben il 59% degli asiatici e una media europea del 47%).
  • I tre principali temi di investimento di lungo periodo per gli investitori italiani intervistati sono: Digital transformation (53%), Security e Safety (52%) e Medical Device (46%)
  • Le principali opportunità di investimento a livello geografico sono: US (67%), Europa (66%) e Mercati Emergenti (66%)

Le elezioni americane

A pochi mesi dalle Presidenziali Usa, il 70% degli intervistati italiani ha dichiarato di essere molto interessato all’esito delle elezioni, poco sotto la media europea che è pari al 72%.

Spaccati a metà  su chi sarà il vincitore: il 49% dice Joe Biden, il 51% “scommette” invece su Donald Trump. Il 62% ha dichiarato infine di allineare il proprio portafoglio in base a chi vincerà le Presidenziali Americane.