Mercati azionari Asia in buon rialzo, tornano i buy

20 Luglio 2011, di Redazione Wall Street Italia

Bangkok – Torna l’ottimismo in Asia. Ottimi segnali arrivano dalla chiusura in positivo di Wall Street. Gli investitori acquistano maggiore fiducia visto che un accordo sul tetto limite del debito sembra essere più vicino. L’oro perde la spinta e torna sotto $1.600. Anche l’argento scivola sotto $40. Apple registra utili per $7,31 miliardi, in forte rialzo rispetto ai $3,25 miliardi dello scorso anno. Ne beneficia l’intero settore hi tech. Eurodollaro a $1,4147.

L’indice Dow Jones Asian Titans della regione è in rialzo dell’1,35%. Nikkei (+1,17% in chiusura) spinto, come il Kospi di Seul (+1,15%), dagli risultati boom di Apple, che ridà fiducia al settore dell’elettronica e hi-tech. Molto bene anche Sydney (+1,62%). Su Shanghai (-0,4%) e Hong Kong (+0,14%) pesano le aspettative più moderate per gli utili dei titoli cinesi. Singapore (+0,58%).

“Siamo stati colpiti da un aumento del rischio”, ha detto a Bloomberg Stephen Wood, chief market strategist per Russell Investments. “Questo è stato bilanciato dal fatto che gli utili sono molto buoni e l’economia sembra tornare in ripresa. Questo ci da un outlook positivo per il 2011”.

Commodities, energetici ancora positivi, calano i preziosi e i metalli. Wti ($98,07, +0,58%), Brent ($117,75, +0,59%), oro ($1.589,2, -0,74%), argento ($39,135, -2,7%) e rame ($4,4475, -0,46%).

Eurodollaro in rialzo a $1,4147 (-0,02%). Sullo yen a ¥111,88 (-0,12%).