Mediolanum: Fininvest conferirà al trust quota Berlusconi

29 Ottobre 2014, di Redazione Wall Street Italia

MILANO (WSI) – Fininvest ha avviato le procedure per conferire ad un trust la quota eccedente il 9,9% del capitale di Mediolanum detenuta da Silvio Berlusconi.

Parallelamente il Cda di Finivest ha dato mandato all’amministratore delegato di concordare lo scioglimento del patto di sindacato Mediolanum con la Finprog di Ennio Doris.

La decisione del Cda di Fininvest segue il provvedimento adottato dalla Banca d’Italia e dall’IVASS il 7 ottobre scorso che ha disposto la dismissione della partecipazione eccedente il 9,9% detenuta indirettamente in Mediolanum da Silvio Berlusconi per la perdita dei requisiti di onorabilità previsti dalla legge.

Alla luce del provvedimento, si legge in una nota, “con il quale la Banca d’Italia ha, tra l’altro, ritenuto compatibile con la normativa applicabile l’ipotizzato trasferimento della sopracitata partecipazione in Mediolanum Spa ad un trust” Finivest “ha dato mandato all’Amministratore delegato di riscontrate il suddetto provvedimento e di proseguire, nel rispetto dei termini ivi previsti, le necessarie interlocuzioni con l’Autorità, ferma restando la competenza del Consiglio stesso per le deliberazioni che si renderanno opportune e necessarie”.

Alla data del provvedimento di Bankitalia e Ivass, la Fininvest deteneva poco piu’ del 30% di Mediolanum. Fininvest ha tre mesi di tempo dal suo ricevimento (il 9 ottobre scorso) per istituire un trust cui conferire la quota eccedente il 9,9% e successivamente altri 30 mesi per cederla a terzi.