Maggiore truffa di sempre su penny stock: $140 milioni

14 Agosto 2013, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Sette persone sono state arrestate per aver preso parte a una truffa internazionale da 140 milioni di dollari sulle penny stock – azioni che valgono una manciata di dollari e generalmente scambiate over the counter – che i procuratori americani hanno definito la più grande di sempre.

Secondo quanto riportato da Bloomberg, sei degli autori della frode sono stati individuati negli Stati Uniti, il settimo in Canada.

Risultano attualmente irreperibili Gregory Curry e Sandy Winick, cittadini canadesi ritenuti i due ideatori del sistema che avrebbe funzionato dal 2008 fino allo scorso mese di luglio.

Tutti sono accusati di avere gonfiato il valore di almeno una decina di azioni dal valore nullo, ma comunque piazzate nel portafogli degli investitori di almeno 35 paesi.
(TMNews)