MACRO & MERCATI: AGGIUSTAMENTI POST FED

22 Marzo 2007, di Redazione Wall Street Italia

*Questo documento e’ stato preparato da MPS Finance Banca Mobiliare S.p.A. ed e’ rivolto esclusivamente ad investitori istituzionali ovvero ad operatori qualificati, così come
definiti nell’art. 31 del Regolamento Consob n° 11522 del 1° luglio 1998 e successive modifiche ed integrazioni. Le analisi qui pubblicate non implicano responsabilita’ alcuna per Wall Street Italia, che notoriamente non svolge alcuna attivita’ di trading e pubblica tali indicazioni a puro scopo informativo. Si prega di leggere, a questo proposito, il disclaimer ufficiale
di WSI.

_______________________________________

(WSI) – In area Euro oggi saranno pubblicati i dati sulla bilancia commerciale e sugli ordinativi industriali di gennaio. Negli Usa oggi sono attesi numerosi discorsi di membri della Fed che potrebbero dare ulteriori dettagli circa l’andamento dell’economia.

Tassi di Interesse: in area Euro i tassi di rendimento sono saliti in una giornata all’insegna dell’attesa per il comunicato della Fed, con lo spread sul tratto 2-10 anni che è tornato in prossimità dello zero. Continua il rialzo delle breakeven inflation dopo che il prezzo del greggio si è riportato in prossimità del 60 $/b. Sul dieci anni il supporto passa a 3,87% e la resistenza a 3,97%. Negli Usa tassi di mercato in calo soprattutto sulla parte a due anni con il differenziale 2-10 anni diventato positivo per 1pb, mentre nel corso della giornata era rimasto fermo intorno a –6pb. Il comunicato della Fed ha eliminato il riferimento ad eventuali rialzi dei tassi, pur confermando l’inflazione come principale rischio in futuro.

APPENA 299 TITOLI QUOTATI SU BORSA ITALIANA, BEN 5.964 TITOLI QUOTATI SU NASDAQ E NYSE. QUI SU WALL STREET ITALIA TROVI LE QUOTAZIONI IN TEMPO REALE E IL BOOK A 15 LIVELLI DI TUTTE LE AZIONI AMERICANE. CLICCA SU TotalView ALL’INTERNO DI INSIDER

Le recenti indicazioni macro sono state definite contrastanti mentre in precedenza venivano descritte come confermanti il recupero della crescita. Verosimilmente la Fed ha tenuto conto delle indicazioni meno favorevoli venute nelle ultime settimane dal settore immobiliare e più in particolare dal comparto mutui. La eliminazione del riferimento al rialzo dei tassi malgrado la presenza di rischi sulla dinamica dei prezzi, rende più probabile una maggiore attenzione verso il rischio di impatto sui consumi derivante dai recenti segnali di rallentamento del ciclo. Confermiamo lo scenario di inizio di una fase di taglio dei tassi a partire dal Fomc di agosto. La Fed infatti avrà ancora bisogno di accertarsi del rientro delle spinte inflattive prima di limare al ribasso i Fed Funds. Per oggi sul tratto decennale il supporto si colloca al 4,51%, mentre la resistenza al 4,60%.

Valute: il Dollaro ha toccato il minimo da marzo 2005 verso Euro dopo la decisione della Fed. La debolezza è stata anche favorita dalla dichiarazione di Trichet che ha definito la politica monetaria europea ancora accomodante e rischi inflattivi ancora elevati. In mattinata il cross è tornato prossimo alla vecchia resistenza 1,3370. Qualora riuscisse a chiudere la giornata sopra tale livello, si aprirebbe la possibilità di una salita fino a 1,35. Viceversa qualora scendesse al di sotto di tale livello, i supporti sono individuabili a 1,3320 e 1,3280 circa. Il rialzo del listino azionario giapponese ha favorito la debolezza dello Yen, soprattutto verso Euro mentre contro Dollaro il cross continua a rimanere laterale sotto a 118. Verso Euro livelli di resistenza sono individuabili a 157,55 e 158, il supporto a 155,70.
Materie Prime: in rialzo il prezzo del greggio Wti dopo il sesto calo settimanale consecutivo delle scorte di benzina. In calo i metalli industriali guidati dallo zinco, alluminio e nichel su timori di un calo della domanda futura. Contrastati i preziosi: lieve rialzo per l’oro (+0,17%) nonostante la debolezza del Dollaro e l’aumento del prezzo del greggio; in calo l’argento (-0,36%).

Copyright © MPS Finance per Wall Street Italia, Inc. Riproduzione vietata. All rights reserved