Leonardo, quasi +20% in una settimana: la view degli analisti

19 Marzo 2019, di Alberto Battaglia

Il titolo Leonardo (ex Finmeccanica) ha chiuso la seduta di martedì 19 marzo con un rialzo dell’1,76% a 10,40 euro, prolungando la scia positiva avviata giovedì scorso. Negli ultimi sette giorni l’incremento messo a segno dal colosso della difesa italiano è stato del +19,26%. Con 5.762.220 di azioni, il titolo Leonardo è stato anche il 18esimo più scambiato oggi a Piazza Affari. Nel 2018 il gruppo ha realizzato utili in crescita dell’83% a 510 milioni di euro, come annunciato dalla società lo scorso 13 marzo. E’ stata proprio la pubblicazione dei risultati annuali a innescare un rally che, secondo gli analisti, potrebbe continuare ancora.

Equita SIM venerdì ha confermato raccomandazione “buy”, con un prezzo obiettivo rivisto al rialzo del 5% a 12,5 euro. Migliorate anche le stime per il 2019, con un incremento nelle previsioni per i ricavi del 3%, e del 2% e del 15% rispettivamente per l’Ebitda e l’utile netto.

Mediobanca Securities, da parte sua, ha ribadito in seguito alla pubblicazione dei risultate che Leonardo è “outperform”, mentre il prezzo target è passato da 12 a 13 euro – fino a spingersi a 18 euro nello scenario più roseo. Per quanto riguarda gli utili per azione, alla luce dei risultati superiori alle attese, il valore è stato rivisto al rialzo del 9% per il 2019.

Banca Akros aveva leggermente innalzato il “fair value” sul titolo Leonardo da 13,25 a 13,5 euro, attendendo a fine anno un Ebitda superiore a quello espresso nella guidance della società: 1,25 miliardi di euro. Kepler Cheuvreux, poi, aveva promosso le azioni da “hold” a “buy” innalzando il target da 10,5 a 11,8 euro.

Quest’oggi si sono aggiunti alla schiera dei giudizi positivi anche gli analisti di AlphaValue hanno espresso un giudizio positivo su Leonardo migliorandone il rating da “add” a “buy”, così come il target price da 10,90 a 12,70 euro.