Dow Jones e Correlazione valute e mercati

9 Febbraio 2018, di Simone Rubessi

DISCLAIMER :

Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tecnica espressi all’interno del presente articolo sono semplici pareri personali dell’autore, con esclusiva finalità educativa e didattica, il suo contenuto non costituisce alcuna forma di consulenza o “raccomandazione di investimento” o “incentivo all’investimento” né in forma esplicita che implicita. Nulla di quanto riportato ha lo scopo di prestare consigli operativi personalizzati, di acquisto e/o vendita, ne raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online ed alla sua situazione finanziaria. L’autore del presente articolo avvisa che quanto scritto o previsto è un semplice punto di vista personale e non deve assolutamente essere considerato attendibile o adatto per possibili guadagni futuri.  Chiunque utilizzi queste informazioni per scopi diversi da quelli didattici lo fa esclusivamente di propria iniziativa e sotto la propria esclusiva responsabilità. 

ANALISI SUL FUTURES DOW JONES SUL LUNGO PERIODO E  FTSEMIB SUL MEDIO 

Oggi vorrei esporvi un concetto di correlazione tra le principali valute che si contrappongono all’ Euro in relazione agl’indici azionari europei.

La relazione è contraria poichè quando gli indici calano significa che capitali stanno migrando verso altri continenti, generando forte domanda della moneta estera in cui arriveranno queste masse monetarie.

Infatti i cross valutari come l’Eur/Jpy rispettano lo stesso andamento del Mib.

Hanno lo stesso andamento perchè lo Jpy che è opposto al Mib nel rapporto Eur/Jpy è al denominatore. Vedremo un esempio al termine del report…….

Analizzando il Dow Jones si nota che il Battleplan è ben aderente ai prezzi ed a livello temporale dovremmo aver visto il massimo assoluto del primo ciclo Decennale.

Il quinto ed il sesto Annuale sono in fusione come riscontrabile dall’indicatore ciclico Annuale rosso in basso.

Anche le Bande di lungo periodo ci danno un messaggio chiaro: i prezzi hanno sfondato al rialzo le bande e le bande stesse si sono testate a vicenda, dando una chiara indicazione di inversione di tendenza.
Esponiamo di seguito la previsionale di lungo periodo.
Torniamo al medio periodo sul FTSEMIB

I prezzi oggi sono tornati più o meno ai livelli dell’accumulazione iniziata qualche giorno fà.

La lingua che si è formata potrebbe essere un T-1 lingua, propedeutico alla partenza del nuovo OMISSIS…..

Approfitta dell’offerta promozionale che dà diritto ad un mese di prova dei nostri servizi GRATIS, comprendente una settimana di report COMPLETO incluso.

Il report del presente articolo è solo una sezione del report completo. 

Per attivare il servizio manda una mail a         info@ratingconsulting.com