La Cina medita di collegare yuan a basket valute

23 Luglio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – La Cina non apre solo ad un regime dei cambi più flessibile, ma medita anche di ancorare il cambio dello yuan ad un paniere di valute, anziché collegare il tasso di cambio al solo dollaro americano. E’ quanto emerge da un intervento del vice Governatore della banca centrale cinese, Hu Xiaolian, pubblicato sul sito della People’s Bank of China. L’esponente della banca centrale cinese ha sottolineato infatti come sia essenziale legare la politica dei cambi all’evoluzione delle importazioni ed esportazioni, all’andamento delle partite correnti e della bilancia commerciale, in ossequio al principio dell’efficienza dell’equilibrio fra domanda ed offerta.